Home -> diari di viaggio -> Primo viaggio negli States!

Primo viaggio negli States!

Ed eccomi qui…a scrivere il mio primo diario di viaggio!

Primo viaggio negli States!

Andando con ordine vorrei iniziare dalle conclusioni! E’ stata la mia prima volta negli States e sono praticamente innamorata dell’America! New York è semplicemente fantastica. Un tripudio di luci, di suoni, di odori, di gente…di vita!!! Come non amarla? Lo skyline della Grande Mela si riconoscerebbe ovunque nel mondo e da qualunque punto lo osservi, di giorno o di notte, è sempre un’emozione fortissima.

Anche le altre città visitate sono molto belle e particolari, soprattutto Boston, ma New York è New York! E ce ne siamo accorti soprattutto quando ci siamo tornati dopo il piccolo On The Road…

Ma per i dettagli bisogna aspettare il daybyday del diario!

L’Idea del Viaggio
Erano circa due anni che sognavo New York…avevo detto che la mia prima volta negli States doveva iniziare da li e già lo scorso anno avevo iniziato a vedere aerei e offerte… ma per mille motivi e problemi nel 2011 il viaggio è sfumato. E anche per il 2012 sembrava che non dovessimo partire. Ed invece…dopo un periodo davvero movimentato e non troppo bello…a fine luglio vedo un attimo di pace…e subito mi chiedo: parto? Alla fine la risposta è stata SI!
Così, dopo un paio di giorni per capire bene la data migliore, ho comprato i fatidici biglietti!!!
Da lì in poi ho iniziato a studiare un po’ gli itinerari, cercando di capire cosa fare/vedere e di prenotare tutto in modo il più “low cost” possibile. Durante il mese di agosto, definito un po’ il percorso, ho comprato la NY Pass, prenotato gli alloggi e gli spostamenti da una città all’altra (coi mezzi pubblici) ed atteso l’arrivo del giorno della partenza in trepidazione, sognando davanti ai diari che si trovano in rete e leggendo tutto quello che era possibile leggere sulla nostra meta!

L’itinerario


Avevo previsto di dedicare la prima settimana abbondante interamente a NY per poi spostarci nelle altre città e rientrare a NY gli ultimi due giorni.

19 Ottobre:  Roma–>NY
20 Ottobre: NY
21 Ottobre: NY
22 Ottobre: NY
23 Ottobre: NY
24 Ottobre: NY
25 Ottobre: NY
26 Ottobre: NY
27 Ottobre: NY–>Atlantic City
28 Ottobre: Atlantic City–>Philadelphia
29 Ottobre: Philadelphia
30 Ottobre: Philadelphia–>WashingtonDC
31 Ottobre: Washington DC
1 Novembre: Washington DC –>Boston
2 Novembre: Boston –> NY
3 Novembre: NY
4 Novembre: NY–>Roma

Le spese
Abbiamo cercato di fare un viaggio a basso budget, senza rinunciare però né ad assaggiare un po’ le specialità tipiche del luogo né a visitare tutto quello che ci sembrava interessante. Purtroppo sull’aereo non ci abbiamo risparmiato tanto non potendo, per problemi lavorativi e familiari, scegliere date differenti. Quindi l’economia maggiore l’abbiamo fatta sugli alloggi. Le spese riportate sono per 2 persone.

Aereo (volo Alitalia diretto Fiumicino JFK) : 1174,46 €
Burocrazia (assicurazione, bollo, esta) : 275 €
NY Pass (7 gg) : 327 €
Alloggi: 652 €
Spostamenti tra le varie città (compreso il trenino A/R per fiumicino): 268 €
Trasporti interni:190 €
Cibo e bevande: 750 €
Varie (ingressi fuori carta, souvenir etc…): 200 €

Totale: 3836,46 € (meno di 2000 euro a testa)

Consigli

  • Noi abbiamo acquistato il NYPass online e ce lo siamo fatti spedire a casa. Il risparmio è minimo ma poter prendere visione prima della guida allegata al pass, ti consente di scegliere meglio le attrazioni da visitare e di prenotare con anticipo quelle con prenotazione obbligatoria (ad esempio i vari tour guidati)
  • Per gli alloggi, consiglio vivamente il sito AirBnb (o eventualmente guardate anche su wimbdu, ma non ho esperienza diretta). Si tratta della formula Appartamento, ossia affitto di una stanza con bagno privato o condiviso. Il sito è fatto benissimo e ti da grande tutela (ad es. il pagamento viene dato al proprietario di casa solo il giorno dopo il tuo check-in). Inoltre è basato sul meccanismo del feedback, per cui tu puoi leggere recensioni precedenti e farti una idea (insieme alle foto) della casa in cui andrai a stare. E si trovano soluzioni per tutte le tasche!
  • Per i trasporti interni è possibile utilizzare aerei (ad esempio USAirways) che non sono neanche tanti costosi. Per tratte più brevi consiglio l’autobus. Esistono diverse compagnie che fanno anche offerte sui biglietti online (arrivando addirittura a vedere biglietti ad 1 dollaro) e che sono comode e affidabili. Tra queste ci sono Megabus, Greyhound, LuckyStar, BoltBus e AcademyBus. Molto meno economico ma più veloce è il treno (Amtrak o NJTransit).
  • In ogni città è conveniente utilizzare metrocard giornaliere o settimanali che ti consentono di salire e scendere da bus e metro in qualsiasi momento, ma bisogna fare attenzione se la tessera vale per entrambi o no. Conviene consultare i siti online prima di partire ed organizzarsi in base alle proprie necessità. Riporto per comodità i link ai vari siti: New York, Philadelphia, Washington DC, Boston.
  • Per le previsioni meteo noi abbiamo consultato quotidianamente AccuWeather e ci siamo trovati bene.
  • Le guide utilizzate sono sempre quelle della Mondadori, ma qui si tratta di una scelta personale. Io infatti amo molto di più scegliere di visitare un posto guardandone le foto piuttosto che leggendone la storia, e la mondadori è la guida più colorata trovata.
  • Siti utili per organizzare il viaggio: UsaOnTheRoad (un forum pieno di consigli e di persone pronte a darti una mano in qualsiasi momento e su tutti gli argomenti possibili!); ViaggiNewYork (un sito interamente dedicato alla Grande Mela tutto in italiano)

Giorno 0
Ovvero il giorno prima della partenza. Anzi il terribile giorno prima. Infatti, a -24h dalla partenza ho cercato di fare il check in online. Dico cercato perché il tentativo è fallito miseramente. La mattina del 18 Ottobre infatti mi collego su internet ed inizio la procedura di check in. Avendo comprato io i biglietti, il mio è il nominativo principale ed il check in fila liscio. Passo al secondo check in: impossibile effettuare il check in. Provo e riprovo, pensando di aver sbagliato qualcosa ma niente. Chiamo il call center di Alitalia e mi rispondono che hanno un problema ai loro sistemi ma che lo stanno risolvendo e di riprovare più tardi. Figuratevi quante volte ho provato e richiamato Alitalia. Fino a che la sera il check in risultava effettuato per entrambi ma non avevamo né posto assegnato, né possibilità di stampare la carta d’imbarco. Ci rinunciamo, decidendo di andare un po’ prima in aeroporto e risolvere la questione direttamente li. Chiudiamo le valigie ed andiamo a dormire (si fa per dire dato che io non ho chiuso occhio per l’emozione!).

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Ti potrebbe interessare anche

Cosa vedere a Vienna: i luoghi imperdibili

Vienna è una città elegante. Lo sapevo già prima di partire ed i 4 giorni trascorsi nella capitale austriaca non hanno fatto altro che confermare ...

Cosa vedere a Varsavia

Cosa vedere a Varsavia: la sua storia e la rinascita

Varsavia è una città splendida ed in continua evoluzione e rinascita. Prima di raccontarvi cosa vedere a Varsavia, devo farvi un accenno alla sua storia, ...