Home -> #estatealfresco -> #EstateAlFresco: giorno 9

#EstateAlFresco: giorno 9

Far colazione su un tavolino di legno appoggiato ad una finestra, col rumore del fiume impetuoso che scorre a pochi metri dalla nostra baita, davvero non ha prezzo.
Oggi c’è il sole ma il freddo è intenso. Ci fermiamo spesso per fotografare il paesaggio che è leggermente differente dai fiordi a cui eravamo abituati: andando verso il centro della Norvegia l’acqua non manca comunque, ci sono fiumi e piccoli laghi, ma la vegetazione è più brulla, con piccole colline ricoperte da erba bassa di un colore quasi giallastro e molte pecore e mucche al pascolo (ne fotografiamo tantissime, anche da vicino).

EstateAlFresco giorno 9 05 EstateAlFresco giorno 9 42 EstateAlFresco giorno 9 30 EstateAlFresco giorno 9 25 EstateAlFresco giorno 9 11
La prima vera sosta la facciamo a Ringebu, per visitare la Stavkirke che ha la particolarità, rispetto alle altre visitate finora, di avere gli interni in legno decorati e colorati.

EstateAlFresco giorno 9 55 EstateAlFresco giorno 9 60

Tappa successiva della giornata è Hamar, attratti dalla presenza del lago più grande della Norvegia. Di colpo passiamo dal freddo gelido ad un caldo afoso (che ci costringe a cambiar di corsa il nostro abbigliamento – in macchina 😀 ). Il paese è davvero molto carino, si respira aria d’estate tra le vie del centro, rigorosamente pedonali, e la spiaggia, dove molti, sopratutto bambini, stanno facendo il bagno e prendendo il sole.
Scopriamo che a poca distanza dal centro sono conservati i resti di una Chiesa Romanica e di un villaggio, in un bel parco pieno di verde, dove la gente passeggia e fa i picnic. La Chiesa è conservata in una enorme teca di vetro e ci fermiamo a pensare come nell’Europa del Nord riescano a dare valore ad ogni loro patrimonio, piccolo o grande che sia. La loro vocazione per il turismo e la rivalutazione territoriale è da ammirare.

EstateAlFresco giorno 9 108 EstateAlFresco giorno 9 107 EstateAlFresco giorno 9 100 EstateAlFresco giorno 9 95 EstateAlFresco giorno 9 92 EstateAlFresco giorno 9 83

Nel pomeriggio raggiungiamo Oslo, la capitale della Norvegia, che ci ospiterà per due notti. Lasciamo la macchina sotto casa, un appartamento piccolo ma ben diviso, prenotato tramite Airbnb, e andiamo, a piedi (sono poche centinaia di metri) a visitare il Parco Vigeland, la cui caratteristica è la presenza di centinaia di statue stranissime, realizzate da Adolf Gustav Vigeland, dedicate all’uomo, alla condizione umana e alle sue relazioni interpersonali. Ce ne innamoriamo follemente. La statua più famosa, quella di un bambino adirato, è uno dei simboli della città. Peccato non poter visitare il museo, ma è solo un motivo in più per tornare ad Oslo.
Dal parco, con un autobus, raggiungiamo il quartiere di Aker Brigge: il porto è stato trasformato in una zona commerciale, piena di locali e con case che, almeno a vederle da fuori, sembrano eleganti e lussuose. Tra i canali sono disposte tante panchine dalle forme più varie e molte sculture contemporanee. Il tutto condito da una vista sul fiordo davvero invidiabile. Passeggiamo tra le vie e ceniamo ad una paninoteca scelta un po’ a caso tra i tanti locali che ci circondano. Dopo cena, sopratutto a causa del vento freddissimo che si è alzato, decidiamo di tornare subito a casa, prendendo un tram che ci lascia davvero a due passi dal nostro alloggio. Anche qui come a Bergen, i mezzi pubblici sono puliti, efficienti e sempre in orario!

EstateAlFresco giorno 9 137 EstateAlFresco giorno 9 123 EstateAlFresco giorno 9 138 EstateAlFresco giorno 9 157 EstateAlFresco giorno 9 155
La nostra prima impressione su Oslo è molto positiva, nonostante le forti critiche lette in rete o ascoltate da amici e conoscenti che ci sconsigliavano di trascorrerci non più di mezza giornata, raccontando di una città brutta e senza da nulla da fare/vedere; nulla di più sbagliato, almeno secondo il nostro giudizio, e il giorno seguente ne sarà la conferma definitiva.

#EstateAlFresco: giorno 9. Abbiamo percorso 420 km.

 

– Torna al link con le varie tappe del viaggio – 

1 Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Ti potrebbe interessare anche

Backpackers in Norway (parte 2)

Backpackers in Norway (parte 2) Se ti sei perso la prima parte del diario clicca QUI Giorno 4 – TROLLTUNGA. E’ ARRIVATO IL GIORNO TANTO ...

Backpackers in norway (parte 1)

Backpackers in Norway (parte 1)

Backpackers in Norway (parte 1) Prendi uno zaino 40LT, prendi un amico di vecchia data, prendi tutti i buoni consigli di chi c’è già stato, prendi ...