Home -> diari di viaggio -> Gaeta: informazioni utili per un weekend vicino Roma

Gaeta: informazioni utili per un weekend vicino Roma

Vivere a Roma per chi è cresciuta sul mare come me non è sempre facile. Ogni volta che arriva l’estate vorrei evadere dalla città e rifugiarmi su spiagge dorate bagnate da acque limpide. Ma, a Roma, questo non è così semplice. La costa più vicina alla città, non vanta certo mari tropicali. Bisogna spostarsi un po’, ma non troppo, per trovare però zone che meritano davvero di esser rivalutate. Noi quest’anno abbiamo scoperto Gaeta. Ne avevo sentito parlare da diversi amici e colleghi, e finalmente quest’anno, complice l’impossibilità a fare lunghi spostamenti, abbiamo trascorso qui uno splendido weekend di luglio.

Gaeta: Informazioni Utili

Come raggiungere Gaeta

Gaeta dista da Roma solo 150 km, facilmente percorribili in circa 1h e 30 min (che variano molto a seconda del traffico). La strada più breve è sicuramente la via Pontina, anche se è possibile utilizzare in alternativa l’autostrada A1, in direzione Napoli, fino all’uscita Cassino o Frosinone.

Dove dormire a Gaeta

Esistono diverse soluzioni a Gaeta, che spaziano dall’hotel all’appartamento. Noi abbiamo prenotato il graziosissimo b&b La Torretta, che mi sento assolutamente di consigliare. La posizione è davvero ottima: a solo 500 metri dalla Spiaggia del Serapo, e quindi comodissima per chi vuole trascorrere le proprie giornate a mare, e a circa 1.5 km dalla Gaeta Medievale, il centro storico della città. Noi ci siamo sempre mossi a piedi, anche perché per raggiungere il centro è necessaria una passeggiata davvero piacevole, che vi farà attraversare il lungomare di Gaeta fino al suo porto.
Il b&b è dotato di tutti i confort (compreso un comodissimo parcheggio privato), la nostra stanza era ampia e molto pulita, così come il bagno, e con una finestra panoramica sul golfo di Gaeta. La colazione è servita in terrazza: avrete modo di gustare così il risveglio sulla città, ammirandone il bel mare!
Il proprietario è gentilissimo e saprà darvi tutte le indicazioni di cui avrete bisogno.

Cosa e dove mangiare a Gaeta

Gaeta è la patria della Tiella, una specie di focaccia farcita, servita in diverse varianti. Io vi consiglio di assaggiare quella tradizionale, ossia con il Polpo, ma di non trascurare qualche altra opzione, tra cui vi cito, come esempio, Scarola e Olive, Baccalà, Seppioline, Pomodoro e mozzarella, etc. Noi abbiamo assaggiato la Tiella della Pizzeria 2000 e della Pizzeria del Porto, entrambe molto buone.
Essendo una località di mare non posso non segnalarvi un paio di ristoranti dove mangiare dell’ottimo pesce, primo fra tutti l’Antico Vico, di cui vi ho già raccontato nel dettaglio, e La Cantina di Ciccillo, un locale molto suggestivo, con buoni piatti (il mio baccalà era davvero ottimo!). Se poi siete in spiaggia ma non volete accontentarvi del solito panino, vi consiglio il Cycas: buon rapporto qualità/prezzo!


E siccome estate è sinonimo di aperitivo vi lascio anche un paio di consigli per un pre o post cena: Kasa Incanto e Radio Bottega, ottimi cocktail e spuntini sfiziosi!
Concludo questa breve carrellata mangereccia con un buon gelato, preso alla gelateria Il Molo.

Le spiagge di Gaeta

Il mare a Gaeta è limpido e pulito, proprio come piace a me. Ci sono diverse spiagge nei 10 km di costa che separano Gaeta da Sperlonga, tra cui le più famose sono la Spiaggia dei 300 gradini, la Spiaggia Ariana, la spiaggia Arenauta e quella che, per vicinanza e comodità, abbiamo scelto noi, la Spiaggia del Serapo. Si tratta di un lembo di sabbia fine piuttosto lungo, diviso tra stabilimenti attrezzati e spiaggia libera, molto comoda da raggiungere dal paese (è la più vicina). L’acqua è splendida e la spiaggia è tenuta piuttosto bene.

Cosa vedere a Gaeta: informazioni utili per un weekend

Siamo stati troppo poco a Gaeta per potervi raccontare nel dettaglio cosa vedere. Noi ci siamo limitati al bel mare, a qualche passeggiata nella Gaeta Medioevale e ad una escursione alla Montagna Spaccata. Ma ci sono bastati questi due giorni per capire che in realtà Gaeta offre molto di più. E che, nonostante sia nota per lo più come meta estiva, ha tutte le carte in regola per regalarvi un paio di giorni tra natura, arte e cultura in ogni stagione.
In attesa di approfondire personalmente la conoscenza con questa bella destinazione, vi lascio un articolo di Monica Nardella di Turista di Mestiere.

3 commenti

  1. Mmmm… ma che meraviglia! Sai che ho vissuto 5 anni a Roma e non sono mai stata a Gaeta? Ottima idea per una piccola fuga il fine settimana! Segno tutti i consigli!

  2. Gaeta è una delle spiagge più belle intorno a Roma, ottima soluzione per trascorrere un weekend sia d’estate che d’inverno.
    Tanto da vedere li intorno la zona è molto caratteristica.
    Qui ho trovato delle idee carine per trascorre un weekend diverso dal solito con poco.
    Magari può essere un idea per questo periodo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Ti potrebbe interessare anche

Civita di Bagnoregio

Civita di Bagnoregio: la città che muore

Civita di Bagnoregio è un piccolo borgo in provincia di Viterbo, famosissimo per esser stato rinominato “la città che muore“. In effetti si tratta di ...

Cosa vedere a San Felice Circeo

Cosa vedere a San Felice Circeo

Siete alla ricerca di un bel posto di mare, poco lontano da Roma, con acqua pulita ed un piccolo paesino dove trascorrere qualche giorno di ...