Home -> arte -> Van Gogh Alive – The experience

Van Gogh Alive – The experience

Dopo il grande successo riscosso a Firenze, la mostra multimediale “Van Gogh Alive – The Experience” arriva a Roma, precisamente a Trastevere al Palazzo degli Esami che, dopo decenni di chiusura, riapre al pubblico per questa occasione e si trasforma in uno spazio culturale.

Ma cosa ha di speciale questa mostra? Secondo me, la capacità di coinvolgere il visitatore. Si tratta infatti, di un’esperienza multisensoriale caratterizzata dalla proiezione dei quadri più famosi di Vincent Van Gogh prodotti tra il 1880 e il 1890. Circa 800 opere vengono fatte scorrere sulle pareti  ed i pavimenti dello stabile realizzando un viaggio nella vita dell’artista che in questi dieci anni ha visitato i Paesi Bassi, la Parigi degli Impressionisti, Arles, Saint Rémy, fino a giungere ad Auver-sur Oise.

Nate ispirandosi al paesaggio, alla luce e alla gente che ha incontrato, le sue opere nel corso degli anni subiscono cambiamenti significativi nello stile e nella tecnica, cambiamenti che vengono evidenziati nei ‘movimenti’ o ‘capitoli’ che scandiscono questa mostra.

Le immagini, arricchite da animazioni, sono accompagnate da citazioni tratte dalle lettere dell’artista inviate a suo fratello Teo che ci fanno scoprire anche parte della sua vita privata, e da una potente colonna sonora che riflette gli aspetti emozionali della storia di Van Gogh facendo cogliere ai visitatori il suo dramma esistenziale ma anche la sua incredibile carriera.

Si viene così rapiti dalle vibranti pennellate, di cui si può osservare ogni dettaglio, che contraddistinguono i suoi lavori, fonte di grandi emozioni.

La sua pittura è un’emozione forte e diretta che non parla all’occhio esteriore ma a quello interno, colpisce il cuore, ferisce e tocca l’anima. – Sergio Gaddi (esperto d’arte)

Attraverso quest’esperienza che coniuga educazione ed intrattenimento si vuole cercare di avvicinare all’arte quella parte di pubblico, sopratutto giovani, che non sono soliti andare al museo. Van Gogh Alive può essere un’occasione per scoprire questo incredibile artista anche senza avere delle conoscenze approfondite. Saranno infatti le immagini, le parole ed i suoni a svelare la sua storia.

Chi lo conosce già invece, potrà rivedere i suoi capolavori  in maniera diversa, immergendosi nel pensiero creativo del maestro.

Van Gogh Alive - The ExperienceVan Gogh Alive - The Experience 1 Van Gogh Alive - The Experience 2 Van Gogh Alive - The Experience 3

La mostra sfrutta la tecnologia Sensory4 grazie alle quale è possibile fruire di proiezioni ad alta definizione ed un suono surround come quello delle sale cinematografiche.

Io sono stata dentro per tutti i 40 minuti delle proiezioni, forse anche di più perché si rimane letteralmente incantati. Inoltre, a differenza di alcuni musei, qui si possono fare le foto!

Informazioni Utili

Van Gogh Alive – The Experience è visitabile dal 25 ottobre 2016 al 26 marzo 2017. I biglietti possono essere acquistati su Ticketone (o in loco) al costo di 15 euro (intero) e 12 euro (ridotto). Ulteriori sconti sono disponibili per i gruppi e le famiglie.

Nell’arco di questi mesi il Palazzo degli Esami ospiterà anche laboratori di pittura, scultura, fotografia e workshop in cui l’arte sarà il comune denominatore. Per rimanere aggiornati potete consultare la sezione eventi del sito ufficiale.

Van Gogh Alive - The Experience 4

(Testo e foto di Elisa)

2 commenti

  1. Nei giorni scorsi avevo visto su Facebook alcune foto di questa mostra, voglio assolutamente andare a vederla con i miei figli. Secondo te è adatta anche a un bambino di 8 anni?

    • Secondo me si! Può sedersi a terra e lasciare che le immagini scorrano tutte intorno a lui. Io, se avessi un bimbo, lo porterei!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Ti potrebbe interessare anche

Lego City 04

City Lego: una città intera costruita coi mattoncini lego

Tutti da bambini abbiamo giocato con i lego, e chi ha figli, con la scusa di aiutarli, probabilmente ci gioca ancora. Quando ero piccola io ...

Il Museo Universale

Il Museo Universale: Napoleone e l’idea di “vera arte”

Il Museo Universale. Era questa la grande ambizione di Napoleone. Questo intento nobile di raccogliere in un museo, il nascente Louvre, le opere che potessero ...