Home -> diari di viaggio -> Civita di Bagnoregio: la città che muore

Civita di Bagnoregio: la città che muore

Civita di Bagnoregio è un piccolo borgo in provincia di Viterbo, famosissimo per esser stato rinominato “la città che muore“. In effetti si tratta di un paese arroccato su di una collina di argilla  che lentamente si sbriciola e raggiungibile tramite un suggestivo ponticello pedonale che una volta era percorso a bordo di muli e asini. Non ci sono strade per le automobili e questo rende il paese davvero caratteristico, oltre al colpo d’occhio legato alla sua particolare posizione.

Civita di Bagnoregio

Le foto scattate prima di raggiungerlo sono delle vere e proprie cartoline e, oramai da anni, è meta di turisti sia italiani che stranieri, tanto che il borgo si è completamente riempito di ristoranti, b&b e negozi di piccolo artigianato e souvenir.

Personalmente trovo il luogo suggestivo, sopratutto se come noi arrivate al tramonto e vi trovate a percorrere i suoi vicoli quando iniziano ad accendersi le luci della notte e scende il silenzio. Di giorno, sebbene sia caratteristico e valga la pena visitarlo, i troppi turisti rendono “finta” la visita e si ha la sensazione di trovarsi in qualcosa di costruito.

Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio

Civita di Bagnoregio: tra storia e geografia

La particolare morfologia di Civita di Bagnoregio è legata all’area geografica in cui sorge, la Valle dei Calanchi, formazioni tipiche originate dalle montagne argillose presenti e particolarmente soggette ad erosione, su cui poggiano strati di tufo e di lava. L’erosione, in atto tutt’oggi, è legata all’opera dei torrenti, di piogge e di vento, e alla conseguenza di disboscamenti avvenuti nel corso degli anni.

Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio

Civita di Bagnoregio è una città di origine etrusca, sorta in una zona di congiungimento tra il Tevere ed il Lago di Bolsena. Tutt’ora è possibile notare la tipica urbanizzazione etrusca (compresa una piccola necropoli ai piedi della rupe), sebbene i rivestimenti architettonici siano medioevali e rinascimentali.

Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio

Come raggiungere Civita di Bagnoregio

Come anticipato, non è possibile arrivare fino al borgo con la macchina. Ci sono però dei comodi parcheggi poco distanti dall’inizio del sentiero, raggiungibili facilmente seguendo le indicazioni che troverete lungo la strada.

Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio

Da Viterbo, il borgo dista circa 30 km. Per arrivare da Roma a Civita di Bagnoregio, circa 130 km, è necessario attraversare dapprima Viterbo, facilmente raggiungibile anche tramite l’autostrada A1 e poi da qui proseguire per il paese. Il viaggio non vi richiederà che un paio d’ore ed è quindi perfettamente fattibile vistare Civita di Bagnoregio come gita fuori porta di un giorno da Roma, anche se, se ne avete il tempo, io vi consiglio di fermarvi a soggiornare a Viterbo e di visitare così quest’altra bella città del Lazio. Noi, ad esempio, ci siamo stati durante il nostro Itinerario tra Lazio ed Umbria, da Orvieto a Viterbo.

Cosa fare e vedere a Civita di Bagnoregio

Civita di Bagnoregio è una cartolina e anche solo per questo andrebbe visitata, oltre alla presenza di splendidi panorami che godrete una volta raggiunto il monte, da cui è possibile osservare l’intera vallata, dominata dalla presenza dei Calanchi.

Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio

Non meno bello è il borgo medioevale, fatto di stretti vicoli e case basse in pietra, adornate da fiori e piante. Anche solo una passeggiata senza meta all’interno del borgo, vi lascerà soddisfatti. Si accede al paese, dopo aver percorso il sentiero pedonale, attraverso la Porta Santa Maria, varcata la quale ci si ritrova in una piazza ai cui lati sorgono palazzi signorili e piccole case; da cui, percorrendo i vicoli, si raggiunge Piazza San Donato, con la particolarità di non esser pavimentata, e si prosegue la visita attraverso archi, cortili e piazze che alternano stile medioevale a chiari tocchi rinascimentali.

Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio

Per approfondimenti vi consiglio di visitare questi due siti:

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Ti potrebbe interessare anche

La Parolina

La Parolina: locale panoramico in provincia di Viterbo

I ristoranti stellati sono una delle mie passioni. Se avessi più soldi e più tempo, oltre a viaggiare di più, probabilmente cercherei di provarli tutti, ...

Cosa vedere a San Felice Circeo

Cosa vedere a San Felice Circeo

Siete alla ricerca di un bel posto di mare, poco lontano da Roma, con acqua pulita ed un piccolo paesino dove trascorrere qualche giorno di ...