Home -> diari di viaggio -> In barca verso le Tremiti

In barca verso le Tremiti

Qualche tempo fa, quando ancora il cielo era grigio e le temperature basse, guardando con un amico le foto della sua barca, nasce la proposta di trascorrere insieme un week end non appena sarebbe arrivata la stagione calda. Da tutte le chiacchiere fatte nei tempi morti in ufficio si concretizza la breve gita dello scorso fine settimana. Lui ha la barca ormeggiata a Rodi Garganico, e così venerdì subito dopo pranzo fuggiamo dall’ufficio e partiamo con altri 2 amici in direzione Gargano. Per strada incontriamo un temporale, ma per fortuna a destinazione il tempo è bellissimo.
Arriviamo un pò prima rispetto al “comandante” e lo aspettiamo girovagando per il paesino, che è piccolo ma molto carino.

Al suo arrivo ci trasferiamo al porto, scarichiamo le macchine e saliamo in barca per la nostra prima cena, ormeggiati in questo porticciolo davvero molto curato, pieno di negozietti, bar e ristoranti.
La mattina dopo sveglia, colazione e via verso le Tremiti. Arriviamo dopo circa 1h e 30 di navigazione. Io e le altre 2 donne, sedute a prua, ci siamo praticamente fatte il bagno ancor prima di arrivare…il mare è un pò mosso e la barca sbatte un pò, ma il viaggio passa in fretta e l’arrivo li è sorprendente. Il mare ha un colore che varia dal blu intenso, all’azzurro e al verde, ed è talmente trasparente che anche in profondità si riesce a scorgere il fondale roccioso.


Troviamo una caletta riparata e ci ancoriamo li (verremmo spostati dopo un pò per consentire l’attracco di una nave con merci da scaricare sull’isola, ma riprenderemo posizione poco dopo). Iniziamo subito a tuffarci per fare un pò di snorkeling, avvicinandoci a nuoto alla costa e a piccoli scogli sparsi qua e là. Il mare è pieno di pesci ed il fondale è totalmente cosparso di ricci. Unica nota negativa è il colore, sia pesci che fondale sono tendenti al grigio, non ci sono colori rilevanti o vegetazione particolarmente attraente.


Trascorriamo comunque tutto il giorno tra bagni e riposini al sole. Pranziamo e ceniamo in barca con i vivere portati da terra. La sera, dopo esser stati piacevolmente a chiacchierare, aver goduto di un tramonto dai colori speciali e di un mare calmo come un olio, andiamo a dormire cullati dal leggero dondolio della barca.


Il giorno dopo riprendiamo la nostra attività preferita: lo snorkeling. Arriviamo a nuoto fino alla spiaggetta poco lontano e continuiamo a fotografare le centinaia di pesci che ci nuotano accanto.


Poco prima di pranzo, purtroppo siamo costretti a rientrare verso il Gargano. Il nostro tempo libero volge al termine, e ci aspettano ancora diverse ore di auto prima di tornare a Roma. Navighiamo così fino a Rodi, pranziamo in un ristorantino li sul porto con un antipasto misto ed un primo, ovviamente tutto a base di pesce, e ripartiamo per Roma.

L’esperienza in barca è stata bellissima, il mare alle Tremiti è un vero spettacolo e poterlo vivere dal mare stesso, senza la calca delle spiagge, è un valore aggiunto non indifferente.
Peccato solo l’esserci stati così poco. Ma abbiamo già intenzione di ripetere, e speriamo di poterci trascorrere una settimana intera, o almeno qualche giorno in più, quanto prima.

2 commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Ti potrebbe interessare anche

Cosa vedere a San Felice Circeo

Cosa vedere a San Felice Circeo

Siete alla ricerca di un bel posto di mare, poco lontano da Roma, con acqua pulita ed un piccolo paesino dove trascorrere qualche giorno di ...

Gaeta: informazioni utili

Gaeta: informazioni utili per un weekend vicino Roma

Vivere a Roma per chi è cresciuta sul mare come me non è sempre facile. Ogni volta che arriva l’estate vorrei evadere dalla città e ...