Home -> #coloridispagna -> #ColoriDiSpagna: giorno 10

#ColoriDiSpagna: giorno 10

E’ Domenica. Decidiamo di iniziare il nostro ultimo giorno pieno a Barcellona (domani si ritorna a casa) da Palau Guell. Quando ancora le porte di accesso al palazzo sono chiuse, la fila fuori è piuttosto lunga: la cosa ci stupisce, ci siamo passati nei giorni scorsi e non c’era mai così tanta gente! Scopriamo infatti che oggi l’ingresso è gratuito ed è questo il motivo di tanta folla.
Riusciamo comunque a visitare il palazzo la cui cosa assolutamente più interessante è la terrazza coi comignoli colorati!

#ColoriDiSpagna giorno 10 01 #ColoriDiSpagna giorno 10 02 #ColoriDiSpagna giorno 10 03 #ColoriDiSpagna giorno 10 04 #ColoriDiSpagna giorno 10 05 #ColoriDiSpagna giorno 10 06 #ColoriDiSpagna giorno 10 07 #ColoriDiSpagna giorno 10 08 #ColoriDiSpagna giorno 10 09 #ColoriDiSpagna giorno 10 10

Prendiamo un biglietto per visitare la Sagrada Familia alle 18 e nel frattempo arriviamo a Parc Guell. Anche qui la fila è enorme, dato che, per proteggerne la zona monumentale, hanno stabilito di far entrare solo 400 persone per volta. Per fortuna con la Press Card ci fanno entrare senza problemi, altrimenti sarebbe stato impossibile visitare il parco (vi consiglio assolutamente di prenotare il biglietto online e di rispettare l’orario perché sono molto fiscali in questo).
Parc Guell è una immersione nella mente visionaria di Gaudì, nella sua stravaganza fatta di forme bizzare e colori intensi. Immersione che proseguiamo poco vicino grazie alla Gaudì Experience, un film in 4D sulla costruzione di Casa Batlò.

#ColoriDiSpagna giorno 10 11 #ColoriDiSpagna giorno 10 12 #ColoriDiSpagna giorno 10 13 #ColoriDiSpagna giorno 10 14 #ColoriDiSpagna giorno 10 15 #ColoriDiSpagna giorno 10 16 #ColoriDiSpagna giorno 10 17 #ColoriDiSpagna giorno 10 18 #ColoriDiSpagna giorno 10 19 #ColoriDiSpagna giorno 10 20

Alle 18 ci mettiamo in fila per entrare nella Sagrada Familia, l’opera incompiuta di Gaudì, simbolo di Barcellona. La chiesa è stupenda, il sole filtra dai vetri colorati e crea un gioco di luci di bellezza infinita. Posso ben capire che Gaudì si sia trasferito a vivere nel cantiere per dedicare ogni istante della sua vita alla realizzazione di quella che doveva essere la sua opera maggiore.

#ColoriDiSpagna giorno 10 21 #ColoriDiSpagna giorno 10 22 #ColoriDiSpagna giorno 10 23 #ColoriDiSpagna giorno 10 24 #ColoriDiSpagna giorno 10 25 #ColoriDiSpagna giorno 10 26 #ColoriDiSpagna giorno 10 27 #ColoriDiSpagna giorno 10 28 #ColoriDiSpagna giorno 10 29 #ColoriDiSpagna giorno 10 30 #ColoriDiSpagna giorno 10 31 #ColoriDiSpagna giorno 10 32 #ColoriDiSpagna giorno 10 33

Dopo la visita, torniamo verso il mare e passeggiamo lungo la Rambla del Mar e Barceloneta, cenando in uno dei tanti locali della zona.

Dopo cena torniamo verso la nostra stanza attraversando i vicoli del Barrio Gotico.

#ColoriDiSpagna giorno 10 34 #ColoriDiSpagna giorno 10 35 #ColoriDiSpagna giorno 10 36

– Torna all’itinerario con le varie tappe del viaggio – 

Leggi anche Cosa vedere a Barcellona

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Ti potrebbe interessare anche

#ColoriDiSpagna giorno 11

Oggi visitiamo una delle mie opere preferite di Gaudì, Casa Batllo, le cui forme affascinanti sono interamente ispirate al mondo animale e vegetale. Anche salendo ...

#ColoriDiSpagna giorno 9

#ColoriDiSpagna giorno 9

Oggi dedichiamo la nostra giornata alla visita del Barrio Gotico, il quartiere che ha reso famosa la Barcellona Medioevale e che ora è location in ...