Home -> lisbona -> Mangiare a Lisbona: cosa e dove farlo

Mangiare a Lisbona: cosa e dove farlo

Lisbona. Mangiare a Lisbona. Patria del Bacalhau. Il tipico pesce sotto sale o affumicato che siamo abituati a consumare anche in Italia, in Portogallo è quasi divinizzato, con il vanto di averne talmente tante ricette da poterlo cucinare ogni giorno dell’anno in modo diverso.

12647590_1275528132462979_566695226_n

Sinceramente non posso assicurarvi la presenza di 365 ricette, ma vi garantisco che andare a Lisbona e non assaggiarne almeno un paio e quasi un sacrilegio, paragonabile al venire in Italia e non mangiare pizza e pasta.

In ogni ristorante troverete proposte differenti; sia nelle trattorie familiari che nei locali più raffinati saranno presenti almeno 4 o 5 varianti del piatto a base di pesce.

IMG_2851_602x401

Cosa mangiare a Lisbona

Le ricette più note (che potrete assaggiare un po’ ovunque nei locali di Lisbona) sono il Bacalhau à braz ( sfilettato con uova, patatine e olive), il Bacalhau à Gomes de Sá (servito con patate lesse, cipolla e uova lesse) ed il Bacalhau Cocido (bollito e servito con verdure varie bollite), sebbene siano spesso presenti anche sformati di Baccalà serviti con panna o verdure, pasticci di baccalà, impastellati e fritti o al forno, nonchè insalate fredde a base di Baccalà e legumi. Insomma, se pensate che mangiar baccalà ogni giorno può essere noioso e ripetitivo, vi state sbagliando: le ricette sono così tante e così varie che il gusto cambia, e di molto, a seconda del piatto che sceglierete.

Pensate che io sono rimasta così affascinata dal  Bacalhau à braz, da voler riproporre la ricetta anche a casa! E mi è anche venuta piuttosto bene!

IMG_2559_766x511

La ricetta non è poi così complicata anche se richiede un po’ di pazienza, in quanto gli ingredienti vanno lavorati a parte e poi uniti. Si parte dalle patate che vanno tagliate in listarelle sottilissime e poi fritte, in modo da diventar croccanti e saporite. In una padella a parte di soffrigge la cipolla ed il baccalà già sbriciolato (e fate attenzione a toglier tutte le spine). Quando è cotto e ben insaporito si uniscono le uova (sbattute con un po’ di sale e pepe) e le patate. Si lascia insaporire il tutto e si serve con qualche oliva verde.
Di certo non è un piatto dietetico ma vedrete che ne vale la pena. 🙂

Eventi enogastromonici a Lisbona

E se siete appassionati di questo genere di cucina vi consiglio di recarvi a Lisbona ad Aprile: dal 7 al 17 si terrà infatti la Peixe em Lisboa, la Fiera del Pesce di Lisbona, un evento che vi consentirà di assaporare sia piatti tradizionali che più innovativi, meddiante degustazioni ed incontri con chef famosi. Da non perdere!

Lisbona: non solo baccalà

Ma Lisbona non è solo Baccalà. Di piatti da provare ce ne sono molti altri, primo fra tutti il Pasteis de Nata, un dolce buonissimo di pasta frolla e crema servito caldo con una spolverata di zucchero a velo e cannella. La leggenda narra che siano stati inventati da una pasticceria di Belem, che vi consiglio assolutamente di provare, anche perchè la Torre di Belem ed il Monastero dei Geronimi, che si trovano a due passi dalla Pasteis De Belem, sono tra i monumenti imperdibili di Lisbona, non per nulla Patrimonio Unesco!
E non dimenticatevi di assaggiare la Ginjinha, un liquore digestivo a base di amarene!

IMG_2305_766x511

Dove mangiare a Lisbona

Ed ora passiamo al dove. Sono davvero moltissimi i locali dove potrete pranzare/cenare o anche solo far merenda spendendo molto poco. Lisbona è una città economica e questo da a tutti, anche ai viaggiatori low cost, la possibilità di concedersi spesso soste a ristoranti e bar. Unica eccezione le vongole che, pur essendo considerato uno dei piatti tradizionali, sono molto costose, quindi se non siete proprio degli appassionati, evitatele.
Altro suggerimento: appena entrati in un ristorante vi porteranno degli aperitivi a base di formaggi,  creme spalmabili e prosciutto crudo, senza che voi le abbiate ordinate. Se non vi vanno potete semplicemente rimandarle indietro, in modo da non trovarvi poi qualche sorpresa sul conto.

Tra i bar imperdibili, oltre al già citato Pasteid De Belem, vi ricordo A Brasileira, dove potrete sorseggiare un caffè e chiacchierare con la statua di Pessoa, un abituè del locale.

Qualche suggerimento su dove mangiare a Lisbona

Vi lascio anche i nomi ed i link con tutti i dettagli dei ristoranti che ho provato personalmente:

Non siete mai stati a Lisbona o state organizzando di andarci? Leggi anche Come organizzare un viaggio a Lisbona!

 

E quindi buon viaggio, e buon appetito!

Se vi è piaciuto il post su Cosa e dove mangiare a Lisbona, condividetelo sui vostri social!

8 commenti

  1. Davvero molto “professional”! Sei stata bravissima! 😉

  2. La prossima volta che vieni ti farò scoprire altre prelibatezze. 😉
    Un consiglio, eviterei a Brasileira per il caffè (la visita è un must do) è uno dei peggiori della città. Troppo bruciato.
    Complimenti per il baccalà la foto sembra fatta in un ristorante locale 🙂 Chapeau!!! Io certe volte la faccio a casa ma per accellerare i tempi (trucco scoperto con amici locali) compro la busta di patatine stick. Inventai anche una variante vegetariana, cosa ne dici? http://lillyslifestyle.com/2013/04/23/ricetta-alho-frances-a-braz/
    Ti aspetto a Lisbona!!!
    P.s.: complimenti per la partecipazione radiofonica

  3. Mariarosaria Mancuso

    Bravissima lucia

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Ti potrebbe interessare anche

#sivalisbona. Emozioni vissute attraverso altri occhi

Sono passate tre settimane da quando sono tornata dal viaggio a Lisbona (di cui vi avevo parlato QUI) e non saprei dirvi se è passato ...

Organizzare un viaggio a Lisbona

Come organizzare un viaggio a Lisbona

Se seguite il mio blog, sapete che a Lisbona ci sono già stata lo scorso anno e che in uno splendido week end di febbraio ...