Home -> diari di viaggio -> Poznan: consigli utili per organizzare il viaggio

Poznan: consigli utili per organizzare il viaggio

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Stai pensando ad un weekend in una città europea interessante, diversa dalle solite mete e lowcost? Poznan  è quello che fa per te! Ti racconto perché visitare Poznan, e tutto quello che c’è da sapere prima di partire e durante il viaggio.

Poznan è una piccola città delle Polonia, con una grande importanza economico-commerciale (si tengono qui le più grandi fiere del paese e molti congressi) ma ancora poco valorizzata dal punto di vista del turismo. E questo implica che ci siano poche informazioni a riguardo e che non troverete moltitudini di turisti in giro per la città.

Poznan cosa vedere? 

Tutto quello che c’è da vedere a Poznan è raccolto in una zona visitabile a piedi. Il centro storico è molto piccolo e anche le zone limitrofe sono facilmente raggiungibili con una bella passeggiata. Vi ho già raccontato nel dettaglio cosa vedere a Poznan quindi per approfondire l’argomento vi rimando al mio post!

Poznan 5 Poznan 7 Poznan 8 Poznan 9

Organizzare un weekend a Poznan

Tutte le informazioni utili su come organizzare un viaggio a Poznan!

Meteo Poznan

Così come già detto nei suggerimenti per organizzare un viaggio a Varsavia, anche Poznan è una città piuttosto fredda. Se, come noi, andate in inverno, ricordatevi che le temperature sono abbastanza inferiori a quelle a cui siete abituati in italia e che spesso può nevicare. Anche in estate, portate sempre con voi una giacca un po’ più pesante per la sera. Giusto per farvi una idea più precisa, vi riporto una tabella con le temperature mensili di Poznan.

meteo poznan

Immagine presa dal sito https://en.climate-data.org

Arrivare a Poznan

La tratta Roma Poznan è comodamente servita da voli low cost Ryanair, quindi se partite da questa città e cercate voli per Poznan vi renderete conto che raggiungere questa città della Polonia costa davvero poco e che, essendo un centro piuttosto piccolo, l’Aereoporto di Poznan, si trova poco distante dal centro storico.
Milano Poznan purtroppo non ha voli diretti, così come molte delle altre città italiane. In tal caso è possibile arrivare a Varsavia e da qui spostarsi in treno o in bus verso Poznan.

Hotel Poznan: dove soggiornare

Per noi Poznan è stato un momento di relax e, diversamente dalle scelte che siamo soliti fare (ossia risparmiare il più possibile), abbiamo prenotato uno dei migliori hotel della città, l’IBB Andersia Hotel, poco distante dalla stazione dei treni.
Devo dire che ci ha anche aiutato il fatto che la città in sè è molto economica e che quindi questo hotel 4 stelle, che in Italia, ed in molte parti dell’Europa, non ci saremmo potuti permettere, ha invece un costo accessibile.

L’hotel è effettivamente molto curato, sia nelle parti comuni che nelle stanze. Noi siamo stati fortunati, abbiamo alloggiato in una stanza immensa al settimo piano, con una parete interamente a vetri e la vista sulla città e sull’antica birreria (ora centro commerciale) che si trova proprio di fronte l’hotel. La camera era bellissima, con tutti i confort, un letto enorme e comodissimo ed un bagno completo di qualsiasi cosa possa servirvi. Ma la cosa più bella, oltre alla vista che ci ha lasciato a bocca aperta appena entrati, è una panca appoggiata proprio al finestrone, che ci ha permesso di sederci a gustare una tisana o un succo di frutta, rilassandoci con davanti agli occhi l’intera città. Una esperienza che è difficile da raccontare.

Il servizio è stato impeccabile: ci hanno accompagnato fino in camera e hanno prenotato per noi una navetta privata per l’aeroporto.

Poznan 1 Poznan 2 Poznan 4

Nell’hotel sono presenti un bar elegante, un casinò, una spa (piccola ma molto curata ed aperta fino alle 22, con una piscina, l’idromassaggio, la sauna, il bagno turco e la sala relax) ed un ristorante, il Flavoria, davvero ottimo, anche se un po’ più caro della media locale (ma ad essere sincera abbiamo mangiato davvero bene ed è stato piacevole trovarsi già in hotel al calduccio subito dopo cena).

Ovviamente scegliendo un hotel di categoria inferiore o un appartamento è possibile risparmiare ancora di più sulla spesa finale, e sicuramente la scelta è piuttosto ampia.

Cosa e dove mangiare a Poznan

La cucina di Poznan non è molto diversa da quella della capitale, Varsavia: molti piatti a base di carne, zuppe calde e gli immancabili Pierogi, dei ravioloni ripieni di carne, verdure e a volte anche dolci, serviti con burro, pancetta o panna acida.

Noi abbiamo provato due ristoranti:

il Flavoria, il locale annesso all’hotel dove abbiamo alloggiato: cucina tipica leggermente rivisitata e servita con grande eleganza. Un po’ più caro della media ma tutto molto buono, sopratutto la zuppa di barbabietola rossa.

Poznan 3

U nie czy u Ciebie (nome impronunciabile, lo so!): trovato un po’ per caso passeggiando su e giù per la città, si tratta di un locale molto carino ed accogliente, dove abbiamo mangiato per l’ennesima volta i pierogi, seguiti da un pasticcio di melanzane e da un piatto di arrosto con gnocchi di patate. Costo contenuto e buona qualità.

Poznan 10

Durante il periodo natalizio, al mercato sarà molto semplice trovare bancarelle che servono dolci e vin brulè, ottimo anche per riscaldarsi!

Se vi ho incuriosito e vi è venuta voglia di visitare questa splendida città, lasciate un commento al post!

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Ti potrebbe interessare anche

Museo Chopin 05

Da Varsavia a Poznan: Giardini Sassoni e Museo Chopin

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.Ci svegliamo con calma e decidiamo di dedicare la mattinata alla visita di qualche luogo d’interesse di ...

Luci di Natale a Varsavia 01

Da Varsavia a Poznan: luci di Natale a Varsavia

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.Siamo stati a Varsavia esattamente due mesi fa. E oggi ci ritroviamo nuovamente a prendere l’aereo per ...